Secondo Decoder DVB-T2 che porto su questo blog, dopo il Digiquest 990REC questa volta non acquistato per me, ma per una famiglia che seguo su queste cose e che ringrazio, visto che mi ha permesso di tenere questo decoder qualche giorno in più per poterlo recensire.

L’Edision Picco T265+ DVB-T2/C è un semplicissimo decoder per Tv digitale terrestre che trovate su Amazon, a meno di 30€.

Amazon me lo ha consegnato senza imballo, come potete vedere dall’anteprima del video, cosa che solitamente non succede. La cosa mi ha lasciato un po’ perplesso, perchè poteva rompersi tutto, ma, fortunatamente non è successo.

COME SI PRESENTA

Appena aperta la scatola ci troviamo davanti un apparecchio decisamente piccolino e molto poco ingombrante.

La parte anteriore presenta tre pulsanti: Power, per accensione e standby, CH+ e CH- per i scorrere i canali qualora non vi funzioni il telecomando.

Oltre a questo c’è una porta USB che serve principalmente per collegare chiavette e vedere contenuti multimediali oppure per collegare un ricevitore Wi-Fi usb che Edision vende a parte.

Nella parte laterale un jack per sensore IR, mentre nella parte posteriore abbiamo il jack per l’alimentazione, una presa SCART, una HDMI, un jack S/PDIF e, naturalmente il connettore per l’antenna.

Tutta la scocca, su ogni lato è forata, quindi si spera, non soffra di surriscaldamenti frequenti.

UNBOXING, COSA C’E’ NELLA CONFEZIONE

Oltre al decoder c’è il telecomando, che può anche comandadare la TV, qualora sia compatibile, l’alimentatore da 5V e due pad adesivi da applicare nella zona inferiore del decoder, qualora vogliate attaccarlo dietro la TV o in verticale da qualche parte.

PRIMA INSTALLAZIONE E RICERCA CANALI

Prima cosa da fare, dopo aver collegato il nostro Edision Picco, è quella di selezionare la lingua e poi fare la sintonia automatica dei canali. Abbiamo due opzioni, DVB-T2 e DVB-C, dobbiamo scegliere la prima e tramite tasto rosso facciamo la sintonia automatica.

A questo punto attendiamo che il decoder faccia la scansione delle varie frequenze e memorizzi i canali che ha trovato.

Come potete vedere, nell’immagine sopra, l’interfaccia ci mostra anche il livello e la qualità del segnale e la progressione della scansione. Questa dovrà arrivare al 100% per essere conclusa.

Alla fine, i canali verranno numerati automaticamente.

ORGANIZZAZIONE DEI CANALI

Terminata la scansione dei canali, vedremo sotto ogni canale, le principali info sulla trasmissione in corso e quella che verrà subito dopo, la risoluzione del canale e gli eventuali servizi disponibili, come il caro vecchio Teletext, oppure se è un canale a pagamento ecc.

Oltre a questo, il decoder mette a disposizione anche la possibilità di creare gruppi di canali preferiti, oppure rinominare, spostare e bloccare i canali.

PRINCIPALI FUNZIONI DI SISTEMA

Tra le principali funzioni di sistema troviamo la scelta della lingua, infatti, anche se la scegliamo all’inizio, possiamo cambiarla successivamente.

Dal menu Aggiornamento, abbiamo la possibilità di aggiornare il firmware, tramite chiavetta collegandosi al sito Edision.gr, oppure tramite Wi-Fi, oppure ancora ripristinare alle impostazioni di fabbrica il decoder, ossia fare un software reset.

Dal menu Sistema – Timer, possiamo impostare alcuni eventi, come l’accensione e lo spegnimento del decoder, impostando anche la data, l’ora ed il canale.

Dal menu – Ulteriori Impostazioni, possiamo, tra l’altro, scegliere la funzione dei tasti colorati, anche se la scelta di funzioni è molto limitata, quindi, secondo me è abbastanza inutile.

Oltre a queste impostazioni abbiamo anche le impostazioni AV (Audio Video), la protezione minori e le informazioni relative al decoder, come versione software, hardware ecc.

FUNZIONE EPG E PROMEMORIA EVENTO

Tramite la funzione EPG, è possibile vedere il palinsesto dei canali, scegliendo tra EPG attuale, cioè programmi in onda, oppure Prossimo EPG, dove vengono visualizzati i programmi che andranno in onda successivamente, oppure Più, dove vedrete il palinsesto completo, e potrete impostare anche un promemoria evento scegliendo tra i vari programmi in onda nelle ore successive.

CONCLUSIONI

Questo decoder lo consiglio a chi vuole un prodotto semplice senza troppe pretese. La parte per l’impostazione dei timer, cioè dei promemoria è un pò macchinosa, non ho provato la parte multimediale per mancanza di tempo.

Molti mi hanno fatto notare che c’è anche la funzione PVR, ma in questo, non l’ho proprio vista!!!

In definitiva lo vedo più un decoder per chi vuole vederci la TV e basta senza altre funzioni, seppur presenti, non sono granchè sfruttabili.

Di Guido Dal Bo

Nato a Vittorio Veneto il 19/04/1985 e diplomato IPSIA settore elettrico nel 2009, mi occupo da molti anni di assistenza a persone anziane, nello specifico nella ristorazione. Nei primi anni 2000, grazie ad alcuni corsi in scuole private, sviluppo una grande passione per l'informatica, che mi porta prima ad approfondire l'utilizzo e poi anche la manutenzione di sistemi Windows. Studio anche linguaggi di programmazione web come html, css e php-mysql, aprendo il mio primo sito interamente dinamico nel 2006, dandogli il nome di guido85.it. Esso raccoglieva tutorial ed esperienze maturate nei corsi fatti. Grazie alla mia passione, in pochi anni, comincio ad assemblare i miei pc da solo, fino a riuscire a configurare un pc a partire dalla scelta dei componenti. Negli ultimi anni mi sono dedicato all' evoluzione dei nuovi dispositivi come smartphone e tablet, ma anche di Linux, nonchè all'evoluzione dei sistemi Windows.