Dal 1 Ottobre lo SPID è diventato obbligatorio e permette di accedere a tutti i siti dell’amministrazione pubblica. Siti come l’INPS, oppure PagoPA, Aziende ospedaliere ecc. utilizzerano questo Sistema Unico di Identità Digitale al fine di proteggere i dati sensibili degli utenti.

Con un unico username ed un’unica password si potrà accedere a tutti questi servizi, mandando in pensione tutti i PIN che si utilizzavano una volta. Ma come si fa ad ottenere lo SPID? Dove richiederlo?

COME RICHIEDERE LO SPID

Per richiedere lo SPID, il primo metodo è quello di recarsi in un ufficio delle Poste, muniti di Carta d’identità, Codice Fiscale (Tessera Sanitaria), ed un numero di cellulare (che servirà per ricevere i codici OTP quando necessari). A questo punto, l’operatore vi darà un documento con tutte le indicazioni per poter concludere l’operazione da casa, tramite un pc o un tablet. Questo metodo è completamente gratuito.

Poste Italiane fornisce anche un’app per Android o iOS per poter accedere ai vari servizi tramite codice QR, scansionato con lo smartphone. Con un codice da voi scelto autorizzerete l’accesso.

Purtroppo non posso fare tutorial o inserire immagini in quanto l’app ha una protezione che mi impedisce di scattare screenshot o filmare lo schermo dello smartphone.

SE NON VOGLIO FARE LA CODA ALLE POSTE?

Esistono altri gestori certificati al rilascio dello SPID, che permettono di caricare una copia dei propri documenti in fase di registrazione e, in un secondo momento, tramite una sessione video tramite webcam, previo appuntamento, di effettuare il riconoscimento dell’utente, alla fine della quale verrà rilasciato lo SPID.

Questo è il metodo che ho usato per i miei genitori. Infatti, per ragioni di salute, mio padre non può recarsi alle Poste e mia mamma non se la sentiva di fare la coda alle Poste.

Mi sono rivolto ad IntesaID, che fa pagare il servizio 29,99€ + iva. L’operatore mi ha permesso di aiutare i miei genitori durante la fase di video riconoscimento, durata, peraltro, meno di 10 minuti.

PER GLI ANZIANI, LO SPID E’ UN PROBLEMA

Sebbene lo SPID possa apparire un sistema comodo, per il fatto che con una unica identità si possa accedere a tutti i siti della pubblica amministrazione già citati sopra, si è rivelato un grosso problema per gli anziani, spesso non in grado di utilizzare apparecchiature digitali e quindi impossibilitati ad avere la propria identità digitale.

Al momento, l’unico modo per poter sopperire al problema, secondo me, è proprio tramite una sessione di video riconoscimento, anche se a pagamento, assistiti, da un parente o un conoscente fidato.

Credo sia stata una mancanza non da poco da parte delle istituzioni non pensare a questa eventualità.

Per quanto riguarda l’Inps, però, c’è la possibilità di creare una delega per chi non è in grado di gestire le proprie pratiche in autonomia.

Qui sotto, vi lascio una serie di link utili per poter avere tutte le informazioni necessarie sia sullo SPID sia su tutti i gestori che lo possono rilasciare e le modalità possibili.

LINK UTILI

SPID Sistema Pubblico Identità Digitale: https://www.spid.gov.it/

LINK GESTORI RILASCIO SPID:

Aruba Spid: https://www.pec.it/come-funziona-spid-aruba-id.aspx
InfoCert: https://identitadigitale.infocert.it/
IntesaID: https://www.intesa.it/intesaid/
Lepida: https://id.lepida.it/idm/app/
NamirialID: https://www.namirial.it/spid/
PosteID: https://www.poste.it/posteid.html
Sielte: https://www.sielteid.it/
SpidItalia: https://www.register.it/spid/
Timid: https://spid.tim.it/tim-id-portal/page/info.html

Di Guido Dal Bo

Nato a Vittorio Veneto il 19/04/1985 e diplomato IPSIA settore elettrico nel 2009, mi occupo da molti anni di assistenza a persone anziane, nello specifico nella ristorazione. Nei primi anni 2000, grazie ad alcuni corsi in scuole private, sviluppo una grande passione per l'informatica, che mi porta prima ad approfondire l'utilizzo e poi anche la manutenzione di sistemi Windows. Studio anche linguaggi di programmazione web come html, css e php-mysql, aprendo il mio primo sito interamente dinamico nel 2006, dandogli il nome di guido85.it. Esso raccoglieva tutorial ed esperienze maturate nei corsi fatti. Grazie alla mia passione, in pochi anni, comincio ad assemblare i miei pc da solo, fino a riuscire a configurare un pc a partire dalla scelta dei componenti. Negli ultimi anni mi sono dedicato all' evoluzione dei nuovi dispositivi come smartphone e tablet, ma anche di Linux, nonchè all'evoluzione dei sistemi Windows.