Ho acquistato questo Kit di 3 Powerline per tentare di risolvere i cronici problemi con il Wifi dei miei decoder Sky Q, che continuano ad avere problemi di disconnessione.

Nonostante io abbia inserito un Range Extender, sempre a marchio TpLink, a livello di Wifi, proprio non ci siamo, per cui, l’unica alternativa rimane la connessione con cavo ethernet.

Il mio problema però è sempre quello di riuscire a fare arrivare il cavo al router senza avere cavi sparsi per il pavimento, con conseguente rischio di inciampo.

Mi è venuta così l’idea di provare con dei Powerline, scegliendo questi di Tplink, anche perchè, essendo un kit di tre, potendo posizionarne uno vicino allo Sky Q Platinum, uno vicino allo Sky Q mini ed il terzo vicino al mio router Fritzbox 7590.

I powerline sono dei dispositivi che utilizzano l’impianto elettrico per portare il segnale ethernet da una parte all’altra della casa, di solito da un dispositivo al router, e vengono utilizzati proprio quando è difficile far passare un cavo ethernet diretto.

COSA C’E’ NELLA CONFEZIONE E COME SONO FATTI

Dentro alla confezione, oltre ai tre Powerline, di cui due possono essere usati anche come repeater Wifi, c’è anche un manuale e tre cavi ethernet, di categoria 5e, di fattura piuttosto mediocre.

Il powerline che va vicino al router è dotato di una porta ethernet, un pulsante di accoppiamento ed un tasto di reset, mentre i due powerline che vanno posizionati vicino ai dispositivi da collegare via ethernet, hanno due porte ethernet ciascuno, ed oltre al pulsante di pair e quello di reset è presente anche un piccolo pulsante che serve perclonare la rete Wifi. Quindi, possono essere usati anche come repeater.

COME VANNO

Appena collegati si sincronizzano subito, non serve nemmeno premere il pulsante pair. Collegati i decoder tramite i cavi ethernet in dotazione, questi si sono collegati a internet immediatamente, naturalmente dopo aver impostato la connessione ethernet in luogo a quella WiFi

Anche i due dispositivi dotati di funzione repeater, si sono collegati al mio Fritzbox 7590 senza problemi, clonando la rete WiFi.

Il problema grosso di questi powerline, però, è il fatto di avere una connessione ethernet che non supera i 100mb. Li ho testati con il pc, facendo quindi uno speedtest ed il risultato è quello che vedete qui nell’immagine sottostante.

Avendo una connessione FTTC 200, con punte massime di 170-180mb, non mi sembrano sufficienti a sfruttare questa connessione.

Chiariamo che la colpa non è dei powerline, bensì mia, che non avevo letto bene le caratteristiche tecniche prima di acquistarli. Infatti nella confezione viene riportata la dicitura AV600, 300Mb, ma su connessione Wifi, mentre la velocità massima tramite ethernet è di 100Mb.

Ho tentato di connetterli tutti ad una presa diretta di corrente, ma non c’è stato alcun tipo di miglioramento. Utilizzando l’impioanto elettrico, è logico che ci sia una perdita di prestazione, che non è quantificabile prima, anche perchè dipende non solo dall’impianto elettrico stesso, ma anche dagli elettrodomestici collegati. Sono quindi poarecchie le variabili in gioco.

LI HO RESTITUITI

E’ stato un mio errore, lo riconosco, non ho letto bene la scheda tecnica. Tuttavia ho deciso di restituirli ad Amazon, anche perchè mi sembrava ingiustificata la spesa di 101€ per dei dispositivi che sono di fatto sottodimensionati per le mie esigenze.

Di Guido Dal Bo

Nato a Vittorio Veneto il 19/04/1985 e diplomato IPSIA settore elettrico nel 2009, mi occupo da molti anni di assistenza a persone anziane, nello specifico nella ristorazione. Nei primi anni 2000, grazie ad alcuni corsi in scuole private, sviluppo una grande passione per l'informatica, che mi porta prima ad approfondire l'utilizzo e poi anche la manutenzione di sistemi Windows. Studio anche linguaggi di programmazione web come html, css e php-mysql, aprendo il mio primo sito interamente dinamico nel 2006, dandogli il nome di guido85.it. Esso raccoglieva tutorial ed esperienze maturate nei corsi fatti. Grazie alla mia passione, in pochi anni, comincio ad assemblare i miei pc da solo, fino a riuscire a configurare un pc a partire dalla scelta dei componenti. Negli ultimi anni mi sono dedicato all' evoluzione dei nuovi dispositivi come smartphone e tablet, ma anche di Linux, nonchè all'evoluzione dei sistemi Windows.