E’ passato circa un mese dal giorno in cui mi è stato installato lo Sky Q Platinum e lo Sky Q Mini, ed ho avuto quindi la possibilità di provarli a fondo.

Naturalmente non sono mancati i problemi, causati soprattutto dall’installatore, leggi qui l’articolo ma ora tutto è a posto e posso parlarvi delle loro caratteristiche e delle differenze tra uno Sky Q Platinum ed uno Sky Q Black, nonché delle caratteristiche dello Sky Q Mini.

Questo articolo è dedicato anche a chi si avvicina al mondo Sky e vuole avere qualche indicazione su installazione e funzionamento dei decoder

INSTALLAZIONE DI SKY Q

L’installazione dei decoder Sky Q sat, viene fatta obbligatoriamente da installatore convenzionato Sky e, se avete già una parabola, vi sostituirà l’LNB. I decoder Sky Q infatti, per poter funzionare, hanno bisogno di un LNB di tipo Dcss, io avevo installato uno di tipo Scr, che non è compatibile.

Se avete ulteriori decoder o tv sat in casa, assicuratevi che siano compatibili con il nuovo LNB, in caso contrario saranno inutilizzabili. A questo punto dovreste essere pronti per poter utilizzare i vostri decoder Sky Q.

ANALOGIE TRA SKY Q PLATINUM E BLACK

I due decoder Sky Q Platinum e Black hanno diverse funzionalità in comune, a partire dai connettori posteriori. Abbiamo infatti, oltre al connettore per l’alimentazione, due connettori SAT, di cui uno non viene sfruttato, un connettore DTT per il digitale terrestre, una porta USB, anch’essa disabilitata, una porta ethernet, ed un connettore ottico. Su alcuni modelli è presente anche un tasto di reset.

L’HDD ha una capacità di 1TB. Fino all’estate scorsa gli Sky Q Platinum disponevano di un HDD da 2TB, ma, con i nuovi modelli è stato fatto un downgrade.

La risoluzione massima è il 4K HDR, sfruttabile con una TV compatibile, potrete quindi vedere tutti i contenuti ad esempio partite o film, disponibili con questa risoluzione.

Il numero di registrazioni che potrete fare contemporaneamente è di 4, per entrambi i decoder.

L’interfaccia è uguale per tutti i decoder ed anche le funzionalità, che si tratti di un Platinum, di un Black e di un Mini.

DIFFERENZE TRA SKY Q PLATINUM E BLACK

La prima grande differenza è la possibilità di avere gli Sky Q mini con Sky Q Platinum, non disponibili con Sky Q Black.

Il primo Sky Q Mini è incluso con lo Sky Q Platinum, gli altri andranno pagati a parte. Se ne possono aggiungere ulteriori 3, oltre a quello incluso e se ne possono utilizzare fino a 2 contemporaneamente.

Le registrazioni possono essere effettuate e viste sia dallo Sky Q Platinum che dai Mini, se ne possono programmare fino a 4 contemporaneamente, il contenuto andrà ad essere salvato nello Sky Q Platinum.

Per chi possiede quest’ultimo decoder, le registrazioni possono essere fatte anche da Sky Go, da fuori casa.

SKY Q MINI

Gli Sky Q Mini sono dei mini decoder che vengono accoppiati allo Sky Q Platinum. Si comportano quasi come decoder indipendenti, il decoder principale deve essere almeno in standby e connesso ad internet, viceversa, non potrete utilizzare questi mini decoder.

Con gli Sky Q Mini avete la stessa interfaccia e le stesse funzionalità di uno Sky Q, a parte la risoluzione, che arriva al max in FullHD 1080p.

Le registrazioni che faremo per mezzo dello Sky Q mini andranno salvate sul decoder principale, ma potremo accedere, a tutte, indipendentemente che siano fatte con il Platinum o con i Mini.

COSTI

Per chi è intenzionato a passare a Sky Q, il mio consiglio è quello di visitare la pagina https://www.sky.it/tv/skyq, dove potrete visualizzare tutte le offerte ed i costi dei pacchetti, nonché le promozioni disponibili.

Per chi invece volesse fare un upgrade, dal vecchio MySky o da Sky Q Black, può andare nella propria area riservata, infatti Sky riserva ai propri clienti Extra promozioni in base all’anzianità di contratto.

Di Guido Dal Bo

Nato a Vittorio Veneto il 19/04/1985 e diplomato IPSIA settore elettrico nel 2009, mi occupo da molti anni di assistenza a persone anziane, nello specifico nella ristorazione. Nei primi anni 2000, grazie ad alcuni corsi in scuole private, sviluppo una grande passione per l'informatica, che mi porta prima ad approfondire l'utilizzo e poi anche la manutenzione di sistemi Windows. Studio anche linguaggi di programmazione web come html, css e php-mysql, aprendo il mio primo sito interamente dinamico nel 2006, dandogli il nome di guido85.it. Esso raccoglieva tutorial ed esperienze maturate nei corsi fatti. Grazie alla mia passione, in pochi anni, comincio ad assemblare i miei pc da solo, fino a riuscire a configurare un pc a partire dalla scelta dei componenti. Negli ultimi anni mi sono dedicato all' evoluzione dei nuovi dispositivi come smartphone e tablet, ma anche di Linux, nonchè all'evoluzione dei sistemi Windows.