Truenas è un sistema operativo molto potente per fare del nostro NAS casalingo un sistema completo dove poter fare qualsiasi cosa. In questo blog e nel mio canale abbiamo già visto come installare Freenas ed aggiornarlo successivamente a Truenas, creare cartelle condivise protette da password, da usare nella nostra rete locale.

Ora facciamo uno step avanti, fondamentale se vogliamo creare un vero e proprio cloud server. Vogliamo accedere alle nostre cartelle da internet, quindi all’esterno della nostra rete locale.

Per fare questo useremo un client FTP, io uso Filezilla, un client popolarissimo, che io uso per gestire anche i file del blog, un dominio DDNS e, in ultimo luogo, dovremo impostare una regola, sul nostro router, che permetta l’accesso dall’esterno.

Questo articolo presuppone che abbiate già creato cartelle condivise, con nome utente e password sul vostro TRUENAS. Se non lo avete fatto, qui il link all’articolo.

DOMINIO DDNS

Il DNS del nostro accesso ad internet, che può essere identificato come un indirizzo IP, può variare, se lo usassimo, potremmo entrare nel nostro NAS, ma, se dovesse cambiare, ci troveremo a perdere l’accesso e doverlo quindi cercare nel nostro router ogni volta che, appunto, cambia.

Per questo è necessario attivare un dominio DDNS, cioè un DNS dinamico, che ci permetta l’accesso alla nostra rete locale dall’esterno, anche se il nostro DNS cambia.

Attivarlo è semplice, scegliete il nome, il dominio ed il gioco è fatto. Io ne ho registrato uno gratuito su noip.com, ma voi potete attivare il servizio che preferite. Purtroppo di gratuiti ce ne sono pochissimi. Se ne fate un uso professionale oppure molto frequente, valutate di acquistarne uno, altrimenti può bastare quello gratuito.

Nel caso di noip.com sarà necessario installare il software DUC.exe, che si occuperà di scansionare periodicamente il nostro DNS e lo aggiornerà automaticamente.

ABILITARE PORTA DI ACCESSO SUL ROUTER

Ora che abbiamo il dominio DDNS, possiamo dirigerci nel nostro router e creare la regola che consenta l’accesso dall’esterno al nostro TRUENAS.

In questo caso io vi mostrerò lo screen del mio Fitzbox 7590, ma voi dovrete cercare l’impostazione nel vostro. In genere questo tipo di impostazione si trova in sezioni come Rete Locale, Internet ecc.

CONFIGURARE IL NAS

Adesso, possiamo subito testare il nuovo dominio, copiandolo sul browser. Se abbiamo fatto tutto correttamente dovrebbe apparire la schermata di login di TRUENAS.

Da qui dovremo attivare, dalla sezione Services, il servizio SSH, spuntando su Start Automatically, così da farlo avviare all’avvio del sistema operativo.

Non serve fare altro, io non ho toccato permessi di utenti, gruppi, o altro.

ACCESSO DA FILEZILLA.

Adesso siamo alla fase finale, installiamo Filezilla e creiamo una nuova connessione.

Andiamo su Gestione Siti > Nuovo sito ed inseriamo le credenziali come nello screen.

In questo caso creiamo una connessione SFTP, in modo da avere una connessione sicura. Ecco perché abbiamo attivato su TRUENAS il servizio SSH e non quello FTP.

Nome utente e password saranno quelli dell’utente impostato per accedere dalle cartelle in locale.

A questo punto abbiamo pieno accesso alle nostre cartelle condivise da qualunque posto ci troviamo e qualunque rete usiamo, potendo inoltre scaricare, caricare files cartelle, e anche modificarli.

In questo caso, se vorrete modificarli, dovrete recarvi nel TRUENAS, e, nella sezione Users, dovrete modificare i permessi di lettura e/o scrittura dell’utente che ha accesso a quelle cartelle.

Di Guido Dal Bo

Nato a Vittorio Veneto il 19/04/1985 e diplomato IPSIA settore elettrico nel 2009, mi occupo da molti anni di assistenza a persone anziane, nello specifico nella ristorazione. Nei primi anni 2000, grazie ad alcuni corsi in scuole private, sviluppo una grande passione per l'informatica, che mi porta prima ad approfondire l'utilizzo e poi anche la manutenzione di sistemi Windows. Studio anche linguaggi di programmazione web come html, css e php-mysql, aprendo il mio primo sito interamente dinamico nel 2006, dandogli il nome di guido85.it. Esso raccoglieva tutorial ed esperienze maturate nei corsi fatti. Grazie alla mia passione, in pochi anni, comincio ad assemblare i miei pc da solo, fino a riuscire a configurare un pc a partire dalla scelta dei componenti. Negli ultimi anni mi sono dedicato all' evoluzione dei nuovi dispositivi come smartphone e tablet, ma anche di Linux, nonchè all'evoluzione dei sistemi Windows.