Purtroppo stavolta ho fatto la figura del pollastro, un call center è riuscito a raggirarmi, facendomi cambiare operatore di telefonia fissa con l’inganno.

LA CHIAMATA DEL CALL CENTER

Andiamo con ordine. Verso l’ora di pranzo del 1 dicembre ricevo una chiamata da un consulente di Windtre, il mio attuale operatore di telefonia fissa, che mi comunica che dal 3 dicembre, a causa di una variazione unilaterale di contratto, il costo mensile della mia promo passerà da 26 € a 73€ e, non è possibile rinnovare la promo per un altro anno perché ne ho già usufruito.

Mi spiega poi che c’è la possibilità di passare verso altro operatore, ma entro 48 ore, altrimenti il rinnovo parte e, in caso di migrazione oltre il 3 dicembre dovrei pagare penale per cambiare operatore.

Mi spiega pure che se decido di fare la migrazione tramite negozio o sito web, la procedura partirebbe in ritardo. Così mi propone di passare il mio caso all’Ufficio assistenza contratti, che segue i consumatori in questi casi e valutare un eventuale cambio di operatore.

Io penso, non voglio pagare così tanto, quindi decido di farmi chiamare da questo Ufficio assistenza contratti, deciso a cambiare operatore.

LA CHIAMATA DELL’UFFICIO ASSISTENZA CONTRATTI

Dopo pochi minuti vengo chiamato, e mi vengono proposte tre offerte, di TIM, che scarto subito, una di Vodafone, e una di Fastweb.

Decido di passare a Vodafone, quindi mi viene detto che verrò chiamato da una loro “collega” che raccoglierà i dati per inviare a Vodafone la richiesta.

LA CHIAMATA DI VODAFONE

Dopo pochi minuti vengo chiamato e l’operatrice Vodafone mi chiede numero di telefono che voglio portare in Vodafone, carta d’identità, codice fiscale, IBAN per la domiciliazione e codice di migrazione.

Alla fine mi viene dato il benvenuto in Vodafone, e mi viene detto che verrò richiamato il giorno successivo per la conferma della procedura di migrazione.

EPPURE AVEVO DEI DUBBI

Fin da subito ho avuto qualche leggero sospetto, non mi tornavano i conti. Io con Windtre avevo aderito ad una promo dal costo di 26 € al mese per quattro anni, che sarebbero passati a 21€ dal quinto anno.

Però si sa, capita che gli operatori facciano queste cose, mi sono detto. Però, non ero convinto.

COME SCOPRO DI ESSERE STATO RAGGIRATO?

Viene sera e la puzza di bruciato mi solletica il naso. Mi metto davanti al pc e cerco su Google Ufficio assistenza contratti, esce un link dell’Associazione Nazionale Consumatori, che spiega come queste Associazioni non offrano questo tipo di servizio e non consiglino mai di cambiare gestore. L’articolo mi fa capire che l’ho preso in culo.

I TENTATIVI DI RIMEDIARE AL GUAIO

A questo punto, chiamo Windtre, che in pratica mi conferma che sono stato raggirato, Windtre non fa mai questo tipo di telefonate.

A questo punto tento di bloccare l’operazione inviando una PEC a Vodafone, con la quale spiego che non intendo effettuare la migrazione e li diffido dal continuare la procedura.

Il giorno successivo mi chiama Vodafone, e spiego che non voglio fare la migrazione perché sono stato ingannato. A questo punto l’operatore si scusa e riattacca.

Dopo alcuni minuti chiama, stavolta la Windtre, quella vera, che mi spiega che la migrazione non può essere fermata perché ho dato il codice di migrazione, se l’operazione non va a buon fine resto senza linea.

A QUESTO PUNTO LA FRITTATA E’ FATTA

Non ho alternativa, devo passare a Vodafone, che mi richiama e acconsento al passaggio, firmando elettronicamente il contratto e avviando quindi il passaggio.

COME DIFENDERSI DA QUESTE TRUFFE?

Subiamo quotidianamente telefonate da Call Center insistenti e il tranello è sempre dietro l’angolo. Questa esperienza mi ha insegnato che:

  1. MAI CREDERE A CIO’ CHE VI DICONO QUANDO VI CHIAMANO GLI OPERATORI, NON SONO LORO MA CHI SI SPACCIA PER LORO
  2. NON ACCETTATE NULLA, MAI!!! SE AVETE DUBBI CHIAMATE VOI IL VOSTRO OPERATORE
  3. LE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI NON VI PROPORRANNO MAI DI PASSARE CON QUESTO O QUELL’OPERATORE, LORO DIFENDONO SOLO I VOSTRI DIRITTI, NON VI FARANNO MAI COMPRARE MAI NULLA.
  4. NON ESISTE NESSUN UFFICIO ASSISTENZA CONTRATTI O SIMILI.

Questa vicenda mi ha fatto capire che non ci si deve sentire mai più furbi degli altri, perché si sta un attimo a prenderlo in culo.

Ora devo capire come restituire il modem a Windtre, visto che non voglio pagare le restanti rate. Questa però, è un’altra storia…

Di Guido Dal Bo

Nato a Vittorio Veneto il 19/04/1985 e diplomato IPSIA settore elettrico nel 2009, mi occupo da molti anni di assistenza a persone anziane, nello specifico nella ristorazione. Nei primi anni 2000, grazie ad alcuni corsi in scuole private, sviluppo una grande passione per l'informatica, che mi porta prima ad approfondire l'utilizzo e poi anche la manutenzione di sistemi Windows. Studio anche linguaggi di programmazione web come html, css e php-mysql, aprendo il mio primo sito interamente dinamico nel 2006, dandogli il nome di guido85.it. Esso raccoglieva tutorial ed esperienze maturate nei corsi fatti. Grazie alla mia passione, in pochi anni, comincio ad assemblare i miei pc da solo, fino a riuscire a configurare un pc a partire dalla scelta dei componenti. Negli ultimi anni mi sono dedicato all' evoluzione dei nuovi dispositivi come smartphone e tablet, ma anche di Linux, nonchè all'evoluzione dei sistemi Windows.