Riprendo dopo alcuni mesi l’argomento Freenas, visto anche l’interesse dimostrato da alcuni di voi soprattutto nei commenti sotto al video tutorial dell’installazione di Freenas.
Per iniziare ad utilizzarlo, anche come semplice server per salvare e quindi accedere tramite a delle cartelle condivise in rete, dobbiamo per prima cosa creare un RAID con i dischi installati all’interno del nostro NAS, che nel caso di Freenas viene chiamato POOL.

CREIAMO IL NOSTRO PRIMO POOL

Per creare un nuovo Pool andiamo sul menu a sinistra dello schermo, clicchiamo sulla voce Storage > Pools, ci apparirà una schermata ed a destra dello schermo il pulsante ADD. Clicchiamolo e ci apparirà una schermata con la voce Create a Pool. Spuntiamo la voce Create new pool, quindi il pulsante Create Pool.
A questo punto accediamo al Pool manager, dove dovremo dare un nome al nostro Pool, scegliere i dischi da includere tramite spunta, trasferirli in Data VDevs e quindi, quando saremo pronti, clicchiamo sul pulsante Create.
In questo modo abbiamo creato il nostro RAID. Il prossimo passo sarà quello di creare un nuovo utente, quindi un User.

CREAZIONE DI UN USER

Dal menu a sinistra andiamo su Accounts > Users, quindi, a destra dello schermo troveremo il pulsante ADD, clicchiamolo e creiamo il nostro account, inseriamo il nostro nome, username e password, quindi in fondo alla pagina clicchiamo su SAVE. Abbiamo creato il nostro Utente.

CREAZIONE DELLA CARTELLA CONDIVISA (DATASET)

Sempre dal menu a sinistra torniamo su Pools > Pools, dove troveremo il Pool creato prima, troveremo, a fianco del nostro Pool un pulsante, clicchiamolo e scegliamo Add Dataset, quindi diamo un nome (ricordatelo, sarà il nome della vostra cartella condivisa) e in basso, prima di salvare, alla voce Share Type, cambiamo Generic con SMB. Quindi clicchiamo su Save.

ABILITARE LA CONDIVISIONE (WINDOWS SHARE SMB)

Torniamo sempre nel nostro menu a sinistra, clicchiamo su Sharing > Windows Share (SMB), quindi su ADD, quindi nella schermata seguente troviamo la cartella che abbiamo creato prima sullo schema Path, diamo un nome alla condivisione e salviamo col tasto SAVE

MODIFICA PERMESSI ACL

Creata la nostra condivisione, andiamo sul pulsante a fianco, clicchiamo su Edit ACL, nella Access Control List, alla voce Who, scegliamo User, alla successiva voce User, scegliamo l’utente precedentemente creato.

Come ultima cosa, da menu Services, andiamo a controllare che il service SMB sia attivo a in avvio automatico. A questo punto siamo pronti ad accedere alla nostra cartella condivisa.
Andiamo sulle risorse di rete del nostro pc > click destro > connetti unità di rete > digitiamo il percorso della cartella creata (ad es. \\192.168.1.35\User) inseriamo le credenziali dell’utente creato e abbiamo fatto!!

Sembra un processo lungo e può scoraggiarvi, ma in realtà, fatto la prima volta sarete in grado di creare cartelle condivise in pochi minuti.

Guido Dal Bo

Di Guido Dal Bo

Nato a Vittorio Veneto il 19/04/1985 e diplomato IPSIA settore elettrico nel 2009, mi occupo da molti anni di assistenza a persone anziane, nello specifico nella ristorazione. Nei primi anni 2000, grazie ad alcuni corsi in scuole private, sviluppo una grande passione per l'informatica, che mi porta prima ad approfondire l'utilizzo e poi anche la manutenzione di sistemi Windows. Studio anche linguaggi di programmazione web come html, css e php-mysql, aprendo il mio primo sito interamente dinamico nel 2006, dandogli il nome di guido85.it. Esso raccoglieva tutorial ed esperienze maturate nei corsi fatti. Grazie alla mia passione, in pochi anni, comincio ad assemblare i miei pc da solo, fino a riuscire a configurare un pc a partire dalla scelta dei componenti. Negli ultimi anni mi sono dedicato all' evoluzione dei nuovi dispositivi come smartphone e tablet, ma anche di Linux, nonchè all'evoluzione dei sistemi Windows.